Natura

Il territorio di Onanì è inserito in un contesto ambientale particolarmente pregiato e incontaminato. In alcune zone la presenza umana è fortemente limitata e questo rende possibile la sopravvivenza di specie faunistiche che in zone occupate da uomini e strutture non potrebbero sopravvivere. Durante le vostre escursioni potrete quindi ammirare il volo dell’aquila reale e del falco pellegrino oppure rimanere sbalorditi di fronte alla stazza e alle enormi corna del muflone. Se sarete fortunati, inoltre, potrete anche fare un incontro con la martora o con la lepre, piccole specie che si muovono con destrezza nel sottobosco barbaricino. Gli ambienti naturali in cui vivono questi animali sono dominati dal leccio, dalla sughera, dal corbezzolo. E poi ancora dal mirto, le cui preziose bacche regalano il famoso liquore, l'alloro, utilizzato spesso in cucina, soprattutto per aromatizzare le carni, il ginepro e  il lentisco, dal quale, in alcune zone, si ricava un olio che rende le fritture leggere e friabili.

in Natura

Onanì: Area SIC del Montarbo

L'area SIC (Sito di Interesse Comunitario) si estende per 8832 ettari e comprende i Comuni di Lula, Lodè, Siniscola, Irgoli, Galtellì e Loculi. Le cime più ...

Parco di Tempilora

Il Parco Naturale regionale di Tepilora è un'area protetta di recente istituzione che si estende per circa 8.000 ettari nel territorio della Baronia e della Barbagia. ...

Attività outdoor

La Sardegna è conosciuta a livello turistico soprattutto come destinazione balneare. Il mare turchese e le spiagge bianchissime rappresentano senza dubbio il principale fattore di attrazione, ...